Vini da regalare a Natale: stupisci i tuoi cari con questi consigli!

Pubblicato : 06/11/2019 16:05:07
Categorie : Pensieri enologici sparsi

Vini da regalare a Natale: stupisci i tuoi cari con questi consigli!

Stai cercando il regalo perfetto per i tuoi amici e parenti?

Dicembre si avvicina a passo svelto e con esso anche il periodo natalizio. Oltre a portare con sé le canzoncine di Michael Bublè e Mariah Carey, addobbi di ogni tipo e una insolita allegria, talvolta il Natale può rappresentare anche una fonte non indifferente di stress, dettata dalla necessità di rispondere alla domanda: quale regalo posso scegliere per stupire amici e parenti?

Se vuoi essere certo che il tuo pensiero venga apprezzato e non abbandonato nel cassetto dei “regali dimenticati”, puoi optare per una bottiglia di vino. Esso si può gustare nei momenti di relax quotidiani o durante i brindisi, per festeggiare alla grande il Natale o l’arrivo del nuovo anno.

Ma quali sono i migliori vini da regalare a Natale? Vediamoli assieme in questa guida, che ti offrirà una serie di consigli da seguire per vivere senza ansia questo meraviglioso periodo, trovando il regalo giusto per le persone che ami.

#1 Vini conosciuti: per chi punta al “figurone”

Optare per le denominazioni di vini e le cantine più conosciuti e gettonati significa puntare alla certezza di fare un figurone di fronte ad amici e parenti.

In questo senso puoi propendere per bottiglie di vino provenienti da molteplici regioni italiane. Sappiamo, infatti, che i vini italiani pregiati sono diffusi lungo tutto lo Stivale, che può vantare una tradizione millenaria nel campo dell’enologia: ogni regione presenta gusti, sapori e lavorazioni differenti, tutti da scoprire.

Ecco i migliori vini da regalare a Natale quando il destinatario desidera bottiglie particolarmente famose.

Veneto

Le bollicine rappresentano la soluzione migliore per un aperitivo in compagnia, magari la Vigilia di Natale, oppure per accompagnare i piatti dolci, a fine pasto. Per questo, in una guida ai migliori vini da regalare a Natale non poteva certo mancare il prosecco di Valdobbiadene.

Il prosecco Valdobbiadene Superiore DOCG Senior di Bortolomiol è simbolo indiscusso delle colline trevigiane: infatti, può vantare la denominazione “Superiore”, che si riferisce unicamente ai vini nati dalle viti del territorio di Valdobbiadene. Esso presenta un bouquet fruttato e aromatico, in grado di offrire un sapore fresco, che rimane piacevolmente in bocca al termine di un pasto.

Parlando di Valdobbiadene, non possiamo evitare di menzionare la cantina Maschio dei Cavalieri, con due specifici prodotti per le feste natalizie: il “Rive di Colbertaldo” (zona in cui viene prodotto il prosecco più importante), dal colore giallo paglierino e ideale per un aperitivo tra amici, e il “Prosecco Valdobbiadene Superiore DOCG”, che al palato risulta asciutto ma regala vivacità grazie alla sua particolare acidità.

Toscana

Se al prosecco e agli spumanti preferisci vini rossi e bianchi, puoi protrarti fino alla Toscana. È nello splendido terroir del Chianti, nonché nelle zone di Montalcino e Orvieto, che sorgono le denominazioni della celeberrima cantina “Villa Antinori”.

In particolare, puoi optare per “Il Bruciato”, “Le Difese”, “Guidalberto” e il Villa Antinori Toscana IGT Rosso, che regalano emozioni forti fin da un primo sguardo. In particolare, nel Toscana IGT  la tonalità rosso brillante si fonde con un gusto fruttato, caratterizzato da note di amarena, ciliegie nere e lamponi. Si viene quindi a creare un prodotto perfettamente combinabile con ogni tipo di pasto, anche se la carne rossa, soprattutto se grigliata, è, come si suol dire, “la morte sua”.

Lombardia

Le colline comprese tra la caratteristica Brescia e le meraviglie del Lago d’Iseo rappresentano la dimora ideale del Franciacorta “Cuvée Royale”, sempre di Villa Antinori, un prodotto derivato dall’uva Chardonnay. Esso è caratterizzato da un colore dorato e dal gusto particolarmente armonioso: è il regalo di Natale perfetto per una persona delicata ed equilibrata, che ama i sapori semplici ma non rinuncia alla qualità.

#2 Vini poco conosciuti: per chi punta all’effetto “sorpresa”

Molti amanti del vino preferiscono sfruttare il “nettare di Bacco” per provare nuove sensazioni ed emozioni, che consentano loro di partire per un’avventura fatta di colori e sapori indimenticabili.

È per questo che esistono anche i vini da regalare a Natale in grado di offrire un effetto “sorpresa”, di impressionare e ammaliare. Essi provengono da cantine e linee meno conosciute, che rivelano comunque un’elevata qualità e territorialità: sono infatti l’emblema delle colline e dei vitigni da cui provengono.

Di seguito puoi trovare qualche esempio.

Linea “Soraighe” di Bennati, Veneto

Tutti i vini della linea Soraighe della cantina di Bennati (per citare qualche esempio, Ireos e Ripasso DOC Superiore) nascono sulle colline del territorio veronese della Valpolicella e subiscono un processo di lavorazione particolarmente lungo e accurato.

Ognuna delle denominazioni della linea Soraighe presenta caratteristiche particolari, che la portano a sposarsi ottimamente con pasti e momenti dell’anno differenti.

Se stai cercando una soluzione da poter utilizzare direttamente il giorno di Natale o in altre occasioni speciali, puoi regalare il Gardetta, che accompagna splendidamente piatti sostanziosi, come arrosti e formaggi.

Se, invece, il destinatario del tuo pensiero adora sorseggiare un bicchiere di vino a tavola, durante i momenti di relax della sua quotidianità, il regalo ideale potrebbe essere il bianco “Soave Libet”: esso si abbina perfettamente a diversi alimenti, come pasta, pesce, uova e asparagi, grazie a un sapore tropicale lievemente accentuato.

Cantina Molino, Piemonte

La cantina del Molino, a conduzione familiare, propone denominazioni tipiche del Piemonte: si tratta di vere e proprie chicche di elevata qualità, scarsamente rinomate ma in grado di soddisfare ogni tipo di palato, anche il più esigente.

Tra i prodotti più illustri della cantina piemontese, ideali come vini da regalare a Natale, possiamo annoverare il Barbaresco DOCG “Teorema” e il Dolcetto d’Alba DOC “Le querce”.

Il Teorema nasce dall’idea di combinare le uve nebbiolo provenienti da Treiso e da San Rocco Seno d’Elvio. E il risultato è brillante: un vino dal colore rosso rubino, che sprigiona un profumo delicato e un sapore vellutato, con un fine di degustazione speziata. È il regalo perfetto per chi vuole offrire al destinatario della bottiglia non solo un vino da sorseggiare in compagnia, ma anche un’esperienza forte, che coinvolge più sensi.

Il Dolcetto d’Alba, invece, presenta un colore rosso acceso. Esso viene abbinato magnificamente a pasti abbastanza corposi, come agnolotti, tagliatelle al ragù, pollo arrosto. A questo proposito, i piemontesi lo apprezzano soprattutto con il piatto d’eccellenza della regione, i bolliti.

In conclusione...

In un periodo come quello natalizio, ricco di brindisi e pranzi intensi, regalare una bottiglia di vino rosso, bianco o di prosecco può rappresentare la soluzione ideale per stupire amici e parenti.

In questa guida abbiamo visto i migliori vini da regalare a Natale. Tutte le nostre proposte presentano un ottimo rapporto qualità-prezzo e garantiscono una soluzione perfetta sia per le grandi occasioni, sia per i piatti quotidiani.

Hai già deciso quale bottiglia di vino regalerai ai tuoi cari? Affidati a Bevandeadomicilio, la tua enoteca online di fiducia!

Condividi questo contenuto

Aggiungi un commento

 (con http://)

loader
Attendere, grazie