Moretti o Peroni? L’eterno problema da bar

Pubblicato : 17/06/2017 18:18:38
Categorie : Il mondo della birra , Pensieri enologici sparsi

Moretti o Peroni? L’eterno problema da bar

Probabilmente già dal titolo gli appassionati di birra in ascolto saranno partiti prevenuti: “ma che scelta è Moretti o Peroni?”. E’ indubbio che con l’esplosione dei micro-birrifici e della loro birra artigianale anche l’Italia ha cominciato a realizzare prodotti più variegati dopo anni di stagnazione, ed è altrettanto indubbio che vi siano molti prodotti validi e complessi. Tuttavia non sempre si ha voglia di un prodotto particolarmente corposo e complesso, magari si ha appena finito di lavorare sotto la calura di questi giorni e si vuole qualcosa per togliere la sete, qualcosa di tranquillo e che si faccia bere senza troppe pretese. Così andiamo in qualche locale o si apre il frigo di casa per rinfrescarci e ci troviamo davanti al dilemma di sempre in tutti i bar italiani: stasera si beve Moretti o Peroni?

Per chi si fosse sintonizzato solo ora ricordiamo che questi due marchi sono sì storici italiani, sono sì prodotti in Italia, ma si tratta di uno scontro fra multinazionali: Heineken per la birra Moretti e Asahi per la birra Peroni. Va detto che dall’avvento di queste acquisizioni il ventaglio di prodotti è aumentato e sul nostro sito potete averne una dimostrazione: Moretti produce (oltre alla canonica birra lager) anche le Radler (l’unica a produrla in un ventaglio così ampio), le birre regionali senza dimenticare le speciali come la Baffo Oro e la Gran Cru. Dall’altro lato Peroni produce la linea Gran Riserva che contiene articoli particolari rispetto alla lager per cui l’azienda è diventata famosa, inoltre non dimentichiamoci che altri marchi più piccoli come la birra Nastro Azzurro fanno parte sempre di Peroni. Oggi però non vogliamo fare un paragone fra le due filosofie aziendali o paragonare ogni singolo prodotto, anzitutto perché sarebbe abbastanza difficile accostare fra di loro certi prodotti e verrebbe un articolo lunghissimo. Oggi vogliamo solo parlare delle canoniche birre Peroni e Moretti per la calura estiva.

Dunque cosa possiamo dire della birra Peroni e della birra Moretti? Partiamo subito dicendo che si tratta di due birre appartenenti allo stesso stile di birra, pertanto trovare diverse similitudini fra di loro è più che normale. Lo stile in questione è il Pale Lager, uno dei più diffusi al mondo: la birra si ottiene facendo fermentare lentamente il mosto a bassa temperatura (circa 10 gradi) ed il risultato è mediamente una birra dal colore giallo paglierino, tutto sommato leggera e beverina.

Partiamo dalla birra Moretti, nata ad Udine classe 1859. Come dicevamo è una birra dello stile Pale Lager e la ricetta è ancora quella originale ideata da originariamente da Luigi Moretti per restituire un gusto genuino e tradizionale. E’ delicatamente alcolica con i suoi 4,6% gradi, si presenta con un bel colore giallo paglierino-dorato, dei profumi delicati di malto e luppolo. Il corpo è leggero e si beve molto tranquillamente, specialmente se bello fresco. Una birra “da tutti i giorni” che si presta un po’ a tutti i momenti e ad accompagnare tutte le pietanze che si presentano in tavola, anche se sulle tavole degli italiani è da sempre la compagna perfetta della pizza.

Proseguiamo dunque con la birra Peroni che come la Moretti è uno dei marchi birrai più anziani d’Italia. Realizzata in modo semplice con una ricetta semplice per restituire un prodotto genuino e leggero; è una birra a fermentazione Pale Lager e si presenta con tutte le caratteristiche del caso: colore giallo paglierino, un bel cappello di schiuma e note maltate che accompagnano un corpo leggero e beverino. Da servire bella fresca a circa 5 gradi.

Dunque qual’è l’esito? Moretti o Peroni? La risposta giusta è: chi può dirlo? Sono due prodotti veramente parecchio simili fra di loro, quello che cambia sono delle sfumature molto tenui. Il nostro consiglio è di assaggiarle entrambe e prendere in coscienza una scelta, ma quello che importa in questi giorni di caldo è bere qualcosa di fresco che tolga la sete, no? E allora… Salute!

Leggi anche...

Se invece sei curioso di scoprire una piccola selezione di birre artigianali italiane leggi il nostro articolo: Birre artigianali italiane: quali sono le migliori .

Condividi questo contenuto

Aggiungi un commento

 (con http://)

loader
Attendere, grazie