I 5 vini rossi italiani più costosi

Pubblicato : 21/07/2017 17:11:17
Categorie : Pensieri enologici sparsi

I 5 vini rossi italiani più costosi

Come ben sappiamo l’Italia è un grande produttore di vino per quantità, qualità e varietà e teme pochi rivali al mondo. Non a caso all’estero il 'made in Italy' è universalmente riconosciuto come sinonimo di qualità e per questo alcuni prodotti riescono a raggiungere vette di prestigio (e quindi di costo) veramente alte: prodotti pensati non per tutti, ma per un'élite, molte volte queste bottiglie non vengono mai nemmeno stappate e degustate ma mantenute intatte come segno di grande prestigio onorando cantine e sale di importanti ristoranti.
A volte la bottiglia è talmente datata che ad aprirla si rischierebbe soltanto di rovinarla e degustare un prodotto ormai abbondantemente passato: va bene che con il tempo il vino migliora, ma a tutto c’è un limite.

Vogliamo oggi dirvi qualche nome dei vini rossi italiani più costosi in questo momento stilando una breve classifica di 5 vini rossi italiani pregiati, giusto per renderci conto del panorama nostrano attuale oltre che della richiesta. Almeno per oggi restiamo entro i nostri confini nazionali poiché parlando d'etichette internazionali si andrebbe veramente su un mondo a parte, dove spesso le bottiglie prestigiose vengono battute all’asta e vendute al miglior offerente facendo lievitare velocemente e vertiginosamente il valore di una singola bottiglia e non mancano così alcune sorprese: per esempio in questo momento il secondo vino più costoso al mondo è un Riesling tedesco della cantina Egon Muller-Schwarz che batte più che abbondantemente ogni etichetta italiana. Ve lo sareste aspettati?

Veniamo però ai vini rossi italiani come promesso. Collegandoci al sito Wine-Search, uno dei comparatori (e blog) enologici più autorevoli ed utilizzati al livello internazionale dove anche noi di Bevandeadomicilio.com esponiamo le nostre offerte, e mettendoci a giocare con i filtri possiamo avere una visione approssimativa dei vini più costosi al momento. Vediamoli insieme:


Uno degli aspetti utili di Wine-Search ad un fine come il nostro è la trascendenza di dettagli (che poi tanto dettagli non sono per certi prodotti) come l’annata che può pesantemente influenzare la valutazione. I dati di Wine-Search sono basati sui dati complessivi, ponderando una media con il valore di tutti i dati presenti in archivio.
Notiamo come in questa classifica ci sia una certa prepotenza della Toscana che al livello internazionale è certamente molto affermata, non a caso 4 posizioni su 5 sono occupate da vini di questa regione. Curioso notare però che il primo posto è saldamente occupato (con più di 100€ di differenza) da un Barolo Riserva.
E’ carino notare anche come i dati che il compratore ci propone trascendano anche la popolarità e la fama di un prodotto: non c’è da stupirsi se non tutti hanno mai sentito nominare qualche volta la cantina in ultima posizione, Bibi Graetz. Se infatti le prime 4 posizioni sono occupate da etichette molto popolari su Wine-Search nelle prime 150 posizioni (e ricordiamoci che questo comparatore prende in esame il mondo intero per renderci conto di quanto i nostri prodotti siano straordinariamente apprezzati) l’ultimo sfiora invece la posizione 4000.

Leggi anche...

Potresti essere interessato anche ai nostri articoli I vini rossi italiani più famosi al mondo e I migliori vini rossi italiani.

Condividi questo contenuto

Aggiungi un commento

 (con http://)

loader
Attendere, grazie