Altavilla della Corte rosso - Firriato
Altavilla della Corte rosso - Firriato
Sicilia

Altavilla della Corte rosso - Firriato

Nel 1980 Salvatore di Gaetano crea nel territorio Siciliano, più precisamente a Trapani una delle realtà più importanti vitivinicole della regione.
Le tenute della Cantina Firriato oggi sono sette, sparse per l’isola ed una addirittura sull’isola di Favignana.
La Cantina Firriato utilizza varietà d’uva autoctone, mentre nel processo di produzione vengono utilizzate le tecnologie più avanzate

Maggiori dettagli

8,25 €

Spediamo fra
3 giorni

Produttore

Firriato

Formato

0,75 litri

Uvaggio / vitigno

Cabernet Sauvignon 100%

Volume alcolico

13,5%

Provenienza

Sicilia

Tipo di prodotto

Vino rosso

Biologico

Longevità

10 - 15 anni

Abbinamenti

Dettagli

Il nome Firriato della cantina ha origine dalla contrada in cui è ubicata la cantina.

Nel 1998 Cantina Firriato incorpora alle sue etichette la presenza di immagini, figure che danno un’anima ed una storia ai vini.

Oltre all’amore con cui Firriato si dedica alle sue produzioni; decide di assumersi anche responsabilità nella sua produzione. Per questo la produzione dei vini Firriato è ad impatto zero e la viticoltura attenta produce vini biologici a basso impatto ambientale.

Vinificazione:

La vendemmia viene effettuata la seconda settimana di settembre. L’uva pigiata viene poi lasciata fermentare in acciaio per 10-12 giorni ad una temperatura di 24-26 °C.

Alta villa rosso viene poi lasciato affinare in barrique di rovere francese per 7 mesi e successivamente in bottiglia per altri 3.

 

Descrizione:

Alta villa rosso ha un colore rosso rubino molto intenso e dai riflessi viola.

Il profumo è avvolgente con sentori di ciliegie, mirtilli, more, cioccolato fondente e tabacco.

Al palato questo vino rimane fresco, vellutato e con una buona acidità.

 

Abbinamenti gastronomici:

Alta villa rosso è perfetto con i primi piatti, la carne rossa e i formaggi sia morbidi che stagionati.

 

Prodotti con caratteristiche simili:

loader
Attendere, grazie